News Generiche

Ricongiungimento: prorogata a dicembre 2019 la scadenza per le domande

E' quanto stabilito dal Consiglio Nazione ODG

Prorogata al 31 dicembre 2019 la scadenza del termine per la presentazione delle domande per il Ricongiungimento: a stabilirlo è stato il CNOG, Consiglio Nazionale Ordine dei Giornalisti, nell'ultima seduta prima della fine dell'anno. 
 
Il Consiglio nazionale ha deciso infatti di prorogare per altri due anni la validità del percorso che i giornalisti pubblicisti, che esercitano la professione in via esclusiva, possono intraprendere per chiedere di essere ammessi all'esame professionale. 
 
I requisiti per richiedere il Ricongiungimento rimangono invariati rispetto ai provvedimenti approvati nel 2016. Può chiedere il ricongiungimento, il giornalista che:
 
- abbia esercitato in maniera sistematica ed esclusiva attività giornalistica retribuita per almeno 36 mesi nel quinquennio precedente, di cui almeno 18 nell’ultimo triennio;

 
– abbia esercitato la suddetta attività presso una o più testate giornalistiche stampate, audiovisive o telematiche, o presso un ufficio stampa sotto la guida di un giornalista professionista; ove abbia prestato attività in un ufficio stampa, ai fini del “ricongiungimento” è comunque necessario che la struttura sia dotata di una propria testata giornalistica registrata;

 
– abbia raccolto documentazione attestante il/i rapporto/i professionale/i giornalistico/i esistente/i nel periodo di riferimento, compresa la documentazione fiscale (Cud o dichiarazione dei redditi);

 
– abbia conseguito nel periodo di riferimento un reddito lordo per l’attività giornalistica indicativamente non inferiore al minimo contrattuale netto previsto per i praticanti giornalisti con meno di 12 mesi di servizio come stabilito dal C.C.N.L.G.; sia inoltre stata versata regolarmente la contribuzione presso l’Inpgi e/o altri istituti previdenziali collegabili all’attività di informazione per almeno 36 mesi nel quinquennio precedente, di cui almeno 18 nell’ultimo triennio;

 
– consegni all’Ordine regionale della Toscana, entro il 31 dicembre 2019, per ogni testata, una relazione dell’attività realizzata, comprendente la documentazione necessaria per attestare l’attività svolta, confermata sotto la propria responsabilità dal direttore, o da un professionista, o accertati direttamente dall’Ordine regionale della Toscana;

 
– continui a svolgere, anche al momento della domanda, attività giornalistica, abbia una regolare posizione contributiva aperta ed attesti di vivere di tale attività in via esclusiva,
 
In caso di approvazione della domanda, il giornalista pubblicista accede al corso telematico di 40 ore organizzato da CNOG e al corso di 8 ore in aula certificato da Odg Toscana e successivamente può partecipare all'esame da professionista.
 
Per tutte le informazioni sulle procedure del Ricongiungimento, è possibile consultare la sezione dedicata.

Notizia pubblicata il 21/12/17
Stampa Pagina Stampa questa pagina

< Torna all'indice